Non sono un tenore ma un Uomo che canta da tenore

 

Il progetto "Non sono un tenore ma un UOMO che canta da tenore" è una proposta tanto inusuale quanto originale, incentrata sulla riproposizione del repertorio, classico e non, della letteratura vocale, mandolinistica e strumentale. L’intento è quello di rivalutare il teatro, il belcanto e le formazioni a plettro.

 

 

 

 

Lo spettacolo porta in scena il repertorio maggiormente eseguito all’estero,con un’eterogenea composizione di brani, dal classico alle colonne sonore italiane, senza tralasciare

un potpourri di brani napoletani e d’opera, omaggio all’arte italianatout court.

Con una narrazione chiara e accattivante, il pubblico segue

quel viaggio aff ascinante che vede protagonista l’UOMO che canta da tenore: il fine è quello di “contagiare” lo spettatore con una musica alla portata di tutti, che,

“nutrendo” il ricordo, sia in grado di far riappropriare ciascuno della tradizione, stimolandone la creatività e la fantasia.

 

 

 

La figura del protagonista è chiaramente ispirata al tenore

leccese “Tito Schipa” e si accompagna allo strumento italiano

per eccellenza:il mandolino.Un'ora e mezza di puro

intrattenimento teatrale fatto di “energia sonora” e 

arricchito da esilaranti sketch e colorate scenografie, che rendono lo spettacolo unico nel suo genere.

 

 

"Non sono un tenore ma un UOMO che canta da tenore" è disponibile anche in CD.